Il contributo dei periodici all’educazione dei giovani

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricamento ... Caricamento ...

Il contributo dei periodici all’educazione dei giovani

Una riflessione sul contributo formativo dei periodici per la gioventù in una fase particolarmente delicata della vita nazionale italiana: quella fra fascismo e Repubblica è stato proposto durante il convegno “Educare i giovani italiani” che si è svolto in Cattolica venerdì 4 maggio. Tali periodici, pensiamo al “Balilla”, al “Corriere dei piccoli”, al “Vittorioso”, al “Pioniere” hanno concorso in maniera significativa a veicolare “modelli” di formazione della coscienza giovanile secondo una pluralità di orientamenti culturali e ideologici.

Servizio a cura di Gaia Righetti e Silvia Mazzetti.

Lascia una risposta