Decimo congresso degli storici della matematica

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricamento ... Caricamento ...

Decimo congresso degli storici della matematica

Circa un cinquantina di studiosi della storia della matematica si sono dati appuntamento in via Trieste per il decimo congresso della Società italiana di Storia delle matematiche (SISM), che si è svolto  dal 25 al 27 novembre.

Divisi in diverse sessioni, gli storici hanno presentato le ultime ricerche sulla matematica nell’Ottocento e sulla storia dell’insegnamento di questa disciplina. I temi scelti quest’anno vogliono riallacciarsi alla tradizione pedagogica bresciana e anticipare le celebrazioni per l’anniversario dell’unificazione italiana.

Fra le relazioni segnaliamo quella di Veronica Cavagna su “Niccolò Tartaglia e l’insegnamento della matematica”, ricostruita sulla base delle sue opere, in particolare del General Trattato. E’ questa l’opera di un insegnante che scrive appoggiandosi alla sua esperienza didattica, nella quale esorta alla padronanza del calcolo mentale rapido e alle tecniche mnemoniche. Fabio Mercanti (Politecnico di Milano)  parlerà della ricerca e della didattica di Giovanni Melzi, fino al 1992, professore presso la Cattolica di Brescia e Milano. Il contributo che Melzi riteneva il più importante  riguardò lo studio di una assiomatica  dell’apparato nervoso e dell’attività nervosa  superiore, studio che si sviluppò in particolare nell’ambito del Seminario matematico.

Spazio anche alla psicogeometria di Maria Montessori, un aspetto non molto conosciuto della sua riforma fu quello legato alla didattica della matematica.

La Sism è un’associazione a vocazione culturale ed educativa nata con lo scopo di stimolare le ricerche e gli studi nel campo della storia delle scienze matematiche, favorendo gli incontri tra i soci e le pubblicazioni, e di promuovere la diffusione della cultura storico-matematica.

Servizio di Michele Zelioli e Silvia Mazzetti

Lascia una risposta